Mmorpg é morto?

Discussione in 'PRESENTAZIONI' iniziata da --ShiRy, 13 Agosto 2019.

  1. --ShiRy

    --ShiRy Lurker

    Registrato:
    12 Agosto 2019
    Messaggi:
    4
    Ratings:
    +0
    Salve a tutti, mi chiamo Pasquale e ho 18 Anni, vorrei approcciarmi al mondo degli mmorpg ma vorrei dei chiarimenti e capire alcune cose. Premessa doverosa, é da ormai tanto tempo Che gioco tra console e pc quasi esclusivamente FPS (fin quando c era una community sana di gente) poi recentemente ormai da un anno a sta parte ho mollato (tutto troppo ripetitivo e boh ero rimasto solo contro I Russi). Avevo sentito parlare del Santo Gral, gioco PvP pve fantasy con gilde, quest e roba per livellare, community italiane sparse gente che si diverte a fare raid ecc ecc. (Tra commenti e recensioni mi ero fatto un idea forse davvero sbagliata) comunque inizio la mia ricerca e sostanzialmente NON TROVO. In che senso non trovo? Beh giochi full Lingua inglese e ahime sono un analfabeta in materia( Sto provvedendo ) , quei pochi in italiano dicono sono carucci ma non chissá che e per le meccaniche di combattimento pur non avendole provate mi fanno storcere il naso, ma a tutto ció son disposto a passare su. Cosa voglio? La community, Tanta gente con clan e gilde a farsi il culo a vicenda e aiutarsi tra compagni reciprocamente. Mi fermo perché ho scritto troppo. Ho una sola domanda qualche capolavoro con cui iniziare (se c e in italiano anche se su steam le recensioni ti fanno passare la voglia.Preferirei meccaniche action e una community quantomeno esistente.
    Mi scuso per evntuali errori o eventualmente se ho detto fesserie, non sono un esperto ero incuriosito ho girovagato e mi sono fatto questa idea che spero voi smentiate.
    Ps (il titolo é clickbait!!)
    Ps Ancora se la sezione é sbagliata reinderizzatemi perché sono un bot in ste cose
     
    #1 --ShiRy, 13 Agosto 2019
    Ultima modifica: 13 Agosto 2019
  2. indubiis

    indubiis Super Postatore

    Registrato:
    2 Maggio 2014
    Messaggi:
    1.587
    Ratings:
    +75
    Beh per il fattore inglese è meglio un alt-tab e traduzione dei termini che non capisci piuttosto che limitare la tua scelta ad un mercato così di nicchia come i titoli tradotti in italiano.
    Come partenza potresti provare qualcuno dei big, forse alcuni sono tradotti anche in italiano, wow sicuramente: GW2, FFXIV (pve), TESO e WoW. Di quest'ultimo a breve uscirà il primo treno dei legacy server di Vanilla Wow (versione del 2003) e potresti essere ancora in tempo per preararti a prenderlo e divertirti molto lì.

    Questo in linea generale, poi puoi provare i vari Aion, Tera, Neverwinter in italiano ma sono MMORPG di serie B si può dire..
     
  3. --ShiRy

    --ShiRy Lurker

    Registrato:
    12 Agosto 2019
    Messaggi:
    4
    Ratings:
    +0
    Si wow o teso si trovano italiani per giocare insieme ? Sul fattore Lingua mi adopereró ma giocare solo proprio non mi va :(
     
  4. fra700

    fra700 Super Postatore

    Registrato:
    8 Novembre 2009
    Messaggi:
    341
    Ratings:
    +6
    Non ho da consigliartene alcuno, ma posso però rispondere alla tua domanda.
    Il genere mmo è morto? c'è chi dice che non se la passa bene. Per me invece è morto e sepolto da anni. Se non fosse per quei quattro vecchi titoli ancora in circolazione, non ne sentiremmo più parlare.
    Forse un giorno, tornerà tutto come prima, i giochi verranno nuovamente localizzati nella nostra lingua e la community italiana tornerà a cooperare. Ma fino ad allora, puoi solo darti ad altri generi, come hai fatto finora.
     
  5. --ShiRy

    --ShiRy Lurker

    Registrato:
    12 Agosto 2019
    Messaggi:
    4
    Ratings:
    +0
    Mi aspettavo questa risposta, con gran dispiacere mi rendo conto di iniziare a non provare piu alcun piacere nel giocare, ho sempre giocato in maniera più che seria ad altri titolo e ci ho perso salute e sanitá mentale ECCO perché confidavo in questo genere ( senza prenderlo troppo sul serio e nonostante ció cazzeggiare con gente online). Abbandono l idea per il momento é chissá a breve forse getto proprio il pc. Per curiositá comunque voglio ripescare quantomeno wow essendo un classico e usarlo come pretesto anche per arricchirmi di inglese visto che sono un completo imbranato.

    Vi ringrazio per le risposte :))
     
  6. wolverine

    wolverine Divo

    Registrato:
    25 Novembre 2003
    Messaggi:
    2.930
    Ratings:
    +5
    Wow server italiani con gioco in italiano, credo sia l'unico.
    Contro tante espansioni da prendere, volendo puoi prendere solo le ultime 2 dovrebbero bastarti per farti arrivare all'end game.
     
  7. bonusax

    bonusax Super Postatore

    Registrato:
    17 Febbraio 2015
    Messaggi:
    2.825
    Ratings:
    +91
    Ci sono molti generi e molti giochi fantastici su PC, non buttarti giù così;)

    Gli mmo sono in fase morente per ora, ma il genere videoludico in generale offre prodotti molto più validi in ogni aspetto.
     
  8. carradori

    carradori Super Postatore

    Registrato:
    12 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.931
    Ratings:
    +19
    Diciamo che il giocatore medio è sempre più casual, di mmorpg ce ne sono un infinità, non sono i mmorpg il problema.I mmorpg non sono adatti a questo genere di giocatori,anche approcciarsi in maniera soft è già partire in modo sbagliato. Consiglio mio è rimanere negli fps valutare un the division 1-2,destiny 2,borderland 1-2.
     
  9. Kaiman

    Kaiman Super Postatore

    Registrato:
    23 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.143
    Ratings:
    +125
    Ciao, se cerchi un mmo, perché di RPG oggi è difficile trovarne, puoi scegliere tra eso, gw2, final fantasy xiv, wow, wow classic, Blade and soul. Questi i principali.
    Dipende se cerchi un pve, pve e pvp, f2p o uno con sub.
    Dipende dalla tua costanza e da ciò che cerchi, principalmente scontri pvp, game play, quindi combat, una story ben fatta e buone quest.
    Tutti hanno dei pregi e difetti.
    Il tuo click bait ricade nel concetto che non sono gli mmo ad essere moruti, ma la community ed i n particolare quella ita. Almeno secondo me.
    Abbiamo una scarsa propensione ad aggregarci ed a condividere uno scopo comune
    Ad ogni modo vedi di capire cosa ti piace in un potenziale nmo e quanto (tempo e soldini) vuoi/puoi investirci.
    I casual gamers sono ovunque e di per sé compongono la massa che normalmente migra da mmo a mmo.
    Intanto fai una scelta e migliora il tuo inglese.
    Potendoti consigliare:
    Eso, perché vario e ricco di attività. Mediamente impegnativo lato grimd e farmi.
    Ffxiv perché uno dei migliori mmo jrpg.
    B'n's per il combat.
    Ciá
     
  10. --ShiRy

    --ShiRy Lurker

    Registrato:
    12 Agosto 2019
    Messaggi:
    4
    Ratings:
    +0
    Ringrazio ancora tutti per le risposte, mi sto documentando e ora sono indeciso tra ESO e wow, probabilmente mi lancio su ESO avendo giocato in precedenza Skyrim lo sento piú "vicino" alle mie corde
     
  11. Disgraziato

    Disgraziato Super Postatore

    Registrato:
    9 Marzo 2014
    Messaggi:
    314
    Ratings:
    +10
    gli mmo non sono morti, semplicemente sono finanziariamente sconvenienti. costano un botto, richiedono molti anni di sviluppo e basta poco per mandare tutto alle ortiche, anche una sola patch. in un certo senso, come gli rpg puri, sono defunti come categoria ma sono diventati una delle tante feature di altri tipi di gioco.
     
  12. bonusax

    bonusax Super Postatore

    Registrato:
    17 Febbraio 2015
    Messaggi:
    2.825
    Ratings:
    +91
    Me quindi la colpa è sempre dei player pigri e senza coesione?

    Non è che i mmorpg non si sono evoluti negli ultimi vent'anni, mantenendo un combat ignobile o vetusto nella maggior parte dei casi, con comparti tecnici terribili, fisica e grafica non pervenuta, contenuti e meccaniche scopiazzate da prodotti storici oramai superati?

    Ma no, la colpa è dei player.

    Magari i player si sono stalufati di giocare le stesse cose da mille anni, magari.
     
  13. carradori

    carradori Super Postatore

    Registrato:
    12 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.931
    Ratings:
    +19
    O magari giocano sulle console e si aspettano la stessa immediatezza e la possibilità di continuare a lasciare il cervello spento
     
  14. bonusax

    bonusax Super Postatore

    Registrato:
    17 Febbraio 2015
    Messaggi:
    2.825
    Ratings:
    +91
    Ma perché scusa?

    Non credo che coloro che si sono stufati dei mmo siano tutti consolari, senza contare che molte persone hanno PC e console magari e in questo caso da che parte li mettiamo??:awesome:

    Non credi che oggi come oggi i vari mmo non hanno saputo innovarsi né offrire qualcosa di davvero valido e diverso?
     
  15. carradori

    carradori Super Postatore

    Registrato:
    12 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.931
    Ratings:
    +19
    Il senso è che spesso i giochi da console sono molto immediati e semplici da capire, senza bisogno di manuali, tutorial e quant'altro. Il mio discorso non è in senso assoluto ma è una tendenza. Meno sei abituato a sforzarti di usare la testa e meno hai voglia di doverlo fare, tendi a cercare la pappa pronta, build già fatte, soluzioni e video di cosa fare su youtube piuttosto di impegnarti a superare delle difficoltà da solo. Se poi le cosa vanno fatte in gruppo, piuttosto di cercare di imparare insieme, si cercano gruppi che le sanno già fare, magari sperando che te le insegnino loro e che facciano il lavoro sporco per te. La scusa, la maggior parte delle volte, è: non ho tempo. Sarà una scusa lecita ma siamo arrivati al non leggere nemmeno le descrizioni di skill, equipaggiamento e 2 righe in croce scritte e a portata di mano, e a fare 2+2 con quello presente in game. Cioè si perde il tempo per cercare aiuti esterni e non si perde il tempo per leggere e ragionare.
    RIpeto, leggi il mio discorso come tendenza. Manca il tempo ma si vuole giocare veloce, quindi console o mobile. Un mmorpg è l'esatto opposto di ciò che cerca tale giocatore, alla fine ne prova mille e non rimane in nessuno, o peggio, ne giochicchia 2 o 3, quando è impossibile progredire in più di uno. Il risultato è il non riuscire a combinare niente in nessuno.
    Di mmorpg ce ne sono un'infinità di ogni genere, magari quello che piace a una persona non è abbastanza pubblicizzato e/o ha la GRAFICA brutta o vecchia per cui non lo gioca. L' "APPECORAMENTO MENTALE" è una brutta bestia, e seguire la massa non è sempre la miglior soluzione personale.
     
  16. jpganzo00

    jpganzo00 Super Postatore

    Registrato:
    9 Febbraio 2010
    Messaggi:
    1.684
    Ratings:
    +32
    Si ma il genere mmorpg per definizione è/dovrebbe essere roba di massa, se la massa non c'è non c'è il gioco. Il punto è che non c'è innovazione nel genere, ma zero assoluto. Sempre meno contenuti e sempre piu progressione verticale time consuming per tenere la gente attaccata con il minimo sforzo.
    Che poi l'atteggiamento sia cambiato è normale, internet ormai è alla portata di tutti e quindi l'età media si è abbassata e l'utenza è molto diversificata, e il modello f2p che ha spopolato negli anni non garantisce la costanza della vita di un mmorpg. All'inizio c'è il delirio, dopo 1 mese c'è 1/10 della popolazione, indipendentemente dal fatto che sia bello o meno. Se invece ci fosse davvero qualità in quello che esce e fosse tutto p2p o quanto meno b2p, ci sarebbe magari un botto iniziale minore, ma più costanza nel tempo.

    Anche lo stesso genere mmorpg è calato tantissimo a livello di "sforzo mentale". Ora si tende sempre di più a giocare in solo e i giochi sono sempre piu strutturati verso questa direzione, con i soliti 4/5 raid-dungeon endgame da fare in gruppo giusto per dare il contentino, e via.
    E la stessa componente puramente rpg è ormai allo sbando, si tanka in perizoma e con le tette all'aria, ma di che stiamo parlando?
     
  17. carradori

    carradori Super Postatore

    Registrato:
    12 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.931
    Ratings:
    +19
    L'innovazione nei mmorpg è un'arma a doppio taglio. Avevo letto un articolo a riguardo. Se è troppo nuovo e diverso dal conosciuto la gente non lo apprezza o capisce, se è troppo "già visto" è appunto un già visto. La giusta bilanciatura è difficile. Ma di giochi che hanno abbastanza carte in regola ce ne sono, ma appunto serve massa, la massa però tende a essere sempre più casual player per cui non riesci mai a legare bene. Gli amici lasciano e lasci anche tu, si staccano interi gruppi di persone e saltano le gilde. Un mmorpg poi richiede molto impegno sociale, di solito serve una gilda e per tenere in piedi una gilda (non 4-5 amici che giocano assieme), tendenzialmente servono dei disoccupati che la gestiscono o almeno persone che sanno gestire ottimamente il tempo, perchè appunto la gestione richiede molto tempo. Disoccupati che comunque cercano lavoro e che quando lo trovano giocano meno e salta la gilda. La troppa offerta poi ti permette di cambiare gioco in un attimo se ti salta la mosca al naso. Un pò come i matrimoni di adesso rispetto al passato: la donna è molto più emancipata e indipendente e i divorzi non sono più considerati così negativi come in passato, anche sotto il lato religioso.
     

Condividi questa Pagina