Blizzard accusata di razzismo dopo l'annuncio dell'orientamento sessuale di Soldato 76 in Overwatch

By x0x Shinobi x0x on 11 Gennaio 2019 alle 10:00
  1. x0x Shinobi x0x

    x0x Shinobi x0x SEO WEB COPYWRITER
    Membro dello Staff A D M I N

    Registrato:
    30 Dicembre 2017
    Messaggi:
    2.462
    Ratings:
    +98
    [​IMG]

    Giorni fa Jules Murillo-Cuellar, ex dipendente della divisione eSport di Blizzard, ha accusato la compagnia di razzismo, a seguito dell'annuncio dell'orientamento sessuale di Soldato 76.

    Per coloro che non lo sanno, con una breve storia legata al passato del personaggio, Blizzard ha svelato che Soldato 76 è GAY, tradito dall'uomo che amava poco prima delle nozze.

    Murillo Cuellar coglie la palla al volo per dichiarare:

    "Ho deciso di parlare ora perchè l'annuncio mi ha irritato e non poco. Non si tratta del messaggio oppure l'orientamento sessuale del personaggio ma perchè non rispecchia i valori di Blizzard.

    Non è esattamente quello che ho provato lavorando nell'azienda, durante il mio periodo di lavoro sono stato vittima di episodi di razzismo.Ho fatto presente la cosa ma sono sempre stato ignorato."


    Blizzard è intervenuta dichiarando:

    "Come azienda non commentiamo i singoli problemi del personale, tuttavia ci teniamo a ribadire che l'ambiente di lavoro è serio e rispettoso, abbiamo una politica severa in merito al razzismo, molestie o discriminazione di ogni tipo.

    Le segnalazioni vengono analizzate con estrema attenzione. Esistono delle regole e dei metodi da seguire per comunicare comportamenti inappropriati all'interno dell'azienda.

    Tutti i comportamenti irregolari sono soggetti a misure e provvedimenti dove sia necessario. Il nostro obiettivo è quello di creare un ambiente di lavoro che rifletta i nostri valori"


    Cosa ne pensate?
     

Commenti

Discussione in 'MMORPGITALIA NEWS' iniziata da x0x Shinobi x0x, 11 Gennaio 2019 alle 10:00.

  • Tag (etichette):
    1. jpganzo00
    2. Amagakuro
      Amagakuro
      Penso che gli americani non siano nuovi ad insultare per razzismo, un messicano poi? Ci vanno a nozze.
      Però è anche vero che i problemi a lavoro ce li hanno tutti, mio fratello per esempio subisce bullismo e risponde per le rime senza farsi mettere i piedi in testa, CONSCIO che potrebbe perdere il lavoro, indi il signor Jules è un cagasotto e un debole per quanto mi riguarda.

      Il fatto che i suoi ex colleghi rimangano pezzi di merda è sacrosanto però, ma non è colpa di blizzy, non del tutto, indi non vedo perchè accanirsi ora, palla al balzo?
    3. Elvoret
      Elvoret
      Domande:
      Influisce sul gameplay la dichiarazione ?
      Quindi rule34 aveva predetto giusto?
      essere omosessuale classifica un individuo in una razza differente da quella umana?
      A qualcuno frega qualcosa di tutto ciò?
    4. Dio Memphys
      Dio Memphys
      Ma ormai tutto è considerato razzismo. lol
    5. Kyrie
      Kyrie
      Ma che cavolate... a parte che "razzismo" non è la parola esatta, ma pure "omofobia" sarebbe esagerata, a meno che questi episodi non siano violenza (verbale o fisica), mobbing o persecuzione. Poi ognuno è libero di pensare quel che vuole, o anche pensare è da razzisti?
    6. Grigdusher
      Grigdusher
      se diceva qualcosa lo avrebbero crocifisso licenziato e chiuso ogni singola porta in qualsiasi casa di sviluppo per aver detto una cosa ad una donna e marchiato a vita.

      edit: aspetta ho notato ora che non c’è scritto tipo nulla di cosa sia successo.

      in pratica questo tizio è stato accusato di essere maschilista in quanto messicano e quindi messicano=macho, questo era quello che si sentiva dire dal suo superiore donna.

      ovviamente se provava a dire qualcosa ai superiori passava per l’uomo che voleva togliere di mezzo la donna che lo comandava.

      poi parla anche del fatto che lavorava 80-100 ore la settimana etc etc..

      quindi cosa centra i gay in tutto questo?
      niente, è solo l’ipocrisiw di blizzard che lo ha spinto a sputare fuori.

      il punto che ha fatto incazzare il tizio in questione è appunto:
      Blizzard si fa pubblicità dicendo che sono inclusivi e rispettosi un personaggio è gay etc etc..
      ma poi nella realtà all’interno di blizzard non c’è quello che vogliono farvi credere.

      TL; DR: l’essere inclusivi è solo una pubblicitá per fare marketing.
      Ultima modifica: 12 Gennaio 2019 alle 10:59
    7. Doc Dente
      Doc Dente
      Nelle grosse aziende internazionali è sempre così. Io ho lavorato all'estero per multinazionali americane e canadesi; l'aria che girava per gli uffici era sempre la solita. Repressione d'espressione, superiori completamente ignoranti di ciò che accadeva attorno a loro, piani alti disinteressati ai problemi dei lavoratori e superiori che trattavano di merda i sottoposti perché stressati dalla loro patetica vita.

      Non è solo la Blizzard, c'è una parola apposta per questo genere di cose... Corporate culture. Tutti si presentano fighi e amichevoli quando sei fuori, ma una volta che sei dentro diventi solamente un'altra vittima negli ingranaggi costruiti da persone a cui non frega un cazzo se non fare soldi a tuo discapito.

      Comunque sia questa cosa del Soldier è solo una porcata che hanno rilasciato di recente per sviare i giocatori da fatti ben peggiori; tipo quando hanno scoperto da poco che una E-Girl che doveva partecipare all'E-sport Blizzard, che è stata "attaccata" dai fan perché in realtà non era una donna, e poi difesa dalla stessa Blizzard (Al punto di bannare ed alienare intere community di giocatori)... Indovinate un po'? Alla fine non era una donna. Un paio di giorni dopo esce sto fumetto di merda su Soldier... Tutto programmato a puntino per sviare l'attenzione degli SJW

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi